L'eredità di Francesco De Santis

L’eredità di Francesco De Sanctis
un viaggio tra i capolavori della letteratura italiana

 

II EDIZIONE – I GRANDI TEATRI ITALIANI
10 dicembre 2009 –3 maggio 2010

 

Milano, Teatro alla Scala, lunedì 25 gennaio 2010, ore 20
I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni

 

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti disponibili

 


Lunedì 25 gennaio alle ore 20, nella prestigiosa cornice del Teatro alla Scala di Milano, la Fondazione De Sanctis e il Comune di Milano hanno presentato la lettura di alcune delle più belle pagine tratte da I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni affidata alla voce di Massimiliano Finazzer Flory, già regista e interprete dello spettacolo Adelchi, alla quale hanno fatto da contrappunto interventi di Sergio Romano e gli accompagnamenti musicali all'arpa con Federica Sainaghi.

“Francesco De Sanctis fu uno straordinario critico letterario e Alessandro Manzoni un grande scrittore. Ma l’uno e l’altro furono in realtà molto di più. – commenta Sergio Romano – De Sanctis scrisse una Storia della letteratura italiana che dette agli italiani, da poco cittadini di uno stesso Stato, la coscienza della loro antica unità culturale. E Alessandro Manzoni scrisse un romanzo, I promessi sposi, che non è soltanto un capolavoro della letteratura europea, è anche un grande affresco storico dove alcune generazioni di italiani hanno trovato, in un grande intreccio di vicende umane, il riflesso dei loro sentimenti, delle loro tradizioni, delle loro virtù e dei loro difetti. De Sanctis e Manzoni possono essere onorati insieme perché hanno contribuito in modi diversi a meglio definire il profilo storico dell’identità italiana”.

In occasione dell’evento Casa del Manzoni, via Gerolamo Morone 1, a pochi passi dal Teatro alla Scala, si è effettuata l’apertura straordinaria dalle ore 21,45 alle ore 24.
E' stato così possibile vedere una delle più recenti acquisizioni, il Ritratto di Alessandro Manzoni di Giuseppe Bossi (1815), un carboncino su carta che rappresenta uno dei vertici della ritrattistica neoclassica. Le sale del Museo saranno inoltre arricchite con le dodici oleografie a colori del pittore cremonese Gallo Gallina, illustranti episodi dei Promessi sposi, e con altri ritratti e documenti inediti. Una sezione verrà dedicata ai documenti d’archivio relativi alla vendita della Casa del Manzoni, dopo la morte dello scrittore, quando venne acquisita dal conte Bernardo Arnaboldi Gazzaniga (12 novembre 1874).

 


L’eredità di Francesco De Sanctis
un viaggio tra i capolavori della letteratura italiana

 

II EDIZIONE – I GRANDI TEATRI ITALIANI
10 dicembre 2009 –3 maggio 2010

 

Da nord a sud, nei grandi teatri italiani, un viaggio nella letteratura e nella poesia con la “complicità” di attori, critici ed esponenti della cultura, nel segno di Francesco De Sanctis e alla vigilia del centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. È la seconda edizione de L’eredità di Francesco De Sanctis, un ciclo di lezioni e letture sui classici della letteratura italiana ideato da Francesco De Sanctis, pronipote del critico letterario e Presidente della Fondazione De Sanctis.
Il progetto ha debuttato a Torino, al Teatro Carignano il 10 dicembre 2009, e si concludera’ al Teatro Massimo di Palermo il 3 maggio 2010.
Dopo la fortunata esperienza del primo ciclo che da marzo a maggio 2009 ha fatto tappa nelle più belle sedi istituzionali romane solitamente chiuse al grande pubblico, la seconda edizione del progetto coinvolge ora i piu’ prestigiosi teatri storici di alcune delle principali città italiane, in un viaggio tra i nostri classici che si snoda dal Piemonte alla Sicilia. Il viaggio letterario sarà accompagnato dalla presenza dei primi cittadini di ogni città interessata dall’evento, i quali avranno il compito di introdurre la serata e gli ospiti, in linea con la visione “civile” della letteratura propria di De Sanctis.
Come già nel primo ciclo di appuntamenti, l’iniziativa intende coinvolgere il pubblico - anche e soprattutto i più giovani, studenti di licei e università - in un percorso tra le opere degli autori ai quali De Sanctis stesso dette maggiore rilievo all’interno di quella sua Storia della letteratura italiana che, sul finire dell’Ottocento, portò al rinnovamento della storiografia letteraria, non più sterile successione di biografie slegate, ma ora contestualizzate e comprese nel loro pieno svolgimento e articolazione. In quest’ottica, per avvicinare gli spettatori alle suggestioni innescate dalle pagine che hanno fatto la storia della letteratura e attraverso di essa, nella visione di De Sanctis, la storia della società e dell’etica pubblica italiana, il ciclo affianca ai reading, amplificandoli, gli sguardi critici su quelle stesse opere proposti volta per volta da esponenti di spicco del panorama culturale e letterario.

 

Il programma prosegue martedì 2 marzo 2010, all’ Auditorium Parco della Musica di Roma, con le Lezioni americane di Italo Calvino: ad aprire la strada alla lettura affidata a Fabrizio Bentivoglio sarà lo scrittore Alessandro Piperno. Il viaggio nella letteratura e nei teatri italiani continuerà con Niccolò Machiavelli: lunedì 12 aprile 2010 al Teatro San Carlo di Napoli saranno in scena l’attore Alessandro Preziosi e i filosofi Giacomo Marramao e Biagio De Giovanni. Saranno invece due donne, l’attrice Anna Bonaiuto e la scrittrice e critica letteraria Nadia Fusini, le protagoniste della serata di giovedì 22 aprile 2010 al Teatro Petruzzelli di Bari, dedicata alla Gerusalemme liberata e a Torquato Tasso. Tappa conclusiva del percorso, lunedì 3 maggio 2010 al Teatro Massimo di Palermo, dove protagoniste saranno le pagine de Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa: a restituirle al pubblico, dopo l’introduzione di Giorgio Ficara, l’attore Luigi Lo Cascio.

L’iniziativa, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, si avvale del Patrocinio di Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Ministero degli Affari Esteri, Comune di Bari, Comune di Bologna, Comune di Milano, Comune di Napoli, Comune di Palermo, Comune di Roma, Comune di Torino, Comune di Venezia ed è realizzata in collaborazione con Lottomatica, Wind e Trenitalia, Gruppo Ferrovie dello Stato.

Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.