Notte bianca 2004

Notte bianca 2004
Milano live. La città che vive

a cura e con il saggio "Fenomenologia della Notte bianca"
di Massimiliano Finazzer Flory

Ricerche Marsilio

edizione fuori commercio realizzata col contributo
dell'Assessorato Eventi Moda Turismo del Comune di Milano

Notte. Bianca. Due parole, un'unica esperienza. Esperienza non finita perché incomplete le parole - notte e bianca -, incompiuto il loro rapporto.
Forse, impossibile. Comunque paradossale.
Come la notte può "essere"?
Come può una notte con il suo carico di responsabilità (rappresenta il buio) essere bianca?
Come può la notte essere il luogo di una illuminazione sorpresa e sorprendente, ironica e inquieta, spazio in cui brilla qualcosa nel buio?
Come può la notte essere soltanto la negazione del giorno?
Appare fin da subito che Notte bianca è metafora. Relazione di parole attraverso l'esperienza di uno spostamento, non solo del tempo.
Notte bianca è movimento che rompe le righe, le spezza in frammenti di frasi, spingendo le parole fino là dove non sono previste.