Cucina e teatro: Cooking&Theatre

Si dice spesso che cucinare è un’arte, quindi perché non portarla sul palcoscenico? Al giorno d’oggi si sono moltiplicati gli spettacoli di cucina in televisione, dove la preparazione dei piatti secondo le ricette della tradizione è diventata una messa in scena che unisce la scuola con il divertimento.

In provincia di Varese si è pensato di contaminare con questa nuova moda anche uno dei luoghi istituzionali della cultura “alta”, il teatro, che diventa la sede in cui apprendere i segreti dei grandi chef. Quante volte ci è capitato di dover scegliere se passare una serata fuori al ristorante o a teatro a vedere uno spettacolo che ci interessa? Bene, con “Cooking&Chef” non è più necessario scegliere perché si possono fare entrambe le cose! La serata si struttura nella seguente maniera. Si inizia alle ore 18:00 e fino alle 20:00 si segue un vero e proprio corso di cucina tenuto da uno chef titolato, Marco Dossi, il quale unisce la sua lunga esperienza ad una buona dose di simpatia. Il pubblico intervenuto, a cui viene fatto omaggio di un bel grembiule, si cimenta insieme al cuoco nella preparazione dei manicaretti della serata, che al termine della lezione vengono degustati tutti insieme in un momento di convivialità. Per testimoniare la partecipazione degli spettatori lo chef conferisce a tutti un attestato, e la serata, per chi vuole, prosegue ancora oltre con la possibilità di vedere uno spettacolo teatrale che viene messo in scena subito dopo la cena-degustazione. Tutto questo ha il costo di soli 25 euro e costituisce un’esperienza davvero unica, anche perché organizzata fin nei minimi dettagli con dei partner prestigiosi. Cooking&Theatre è un’idea che è stata concepita da Laura Fardin, Filippo De Sanctis e Marco Dossi, che hanno creato l’associazione culturale “Art&Cooking”. L’iniziativa ha reclutato nel tempo molti partner e sponsor importanti: si tratta di Coop Lombardia, che si occupa di fornire gli ingredienti, tutti rigorosamente prodotti nel territorio; di Rossi d’Angera, di Chicco D’oro, del Birrificio Angelo Poretti. Inoltre offrono il loro supporto anche Whirlpool, RB alberghiera, CCC Sporchia ed Essé. Infine, quest’anno l’iniziativa “Cooking & Theatre” ha anche il supporto della Camera di Commercio di Varese, oltre ad essere affiancata, come sempre, dalla sezione locale dello Slow Food. Per il 2016 gli appuntamenti in programma sono sedici e si svolgeranno in alcuni dei teatri più importanti della provincia, e nello specifico: a Varese nel Teatro OpenJobmetis, a Gallarate nel Teatro Condominio, a Busto Arsizio nel Teatro Sociale e a Saronno nel Teatro Giuditta Pasta. Gli spettacoli previsti in cartellone sono tanti e per tutti i gusti; il programma completo si può conoscere visitando il sito web dell’associazione. Tra i titoli più intriganti ci sono “Tale e quale a me”, lo show di Gabriele Cirilli previsto per il 10 dicembre a Saronno; o “Siccome l’altro è impegnato”, il cinecabaret di Renato Pozzetto. Come dicevamo, è possibile, per chi fosse interessato a frequentare solo la lezione di cucina, saltare la visione dello spettacolo successivo, ma sarebbe davvero un peccato visto che l’esperienza completa da Cooking&Theatre passa proprio attraverso l’originale sinestesia di suggestioni diverse che provengono da due arti differenti ma inaspettatamente complementari. Da una parte c’è la cucina, con il suo dono di saper mescolare odori e sapori e di riuscire a riunire tutti, anche le persone più diverse tra di loro, attorno ad uno stesso tavolo; dall’altro c’è il teatro, una magia che da secoli fa ridere, riflettere, divertire e commuovere.