Il Teatro alla Scala al cinema

Il Teatro alla Scala è uno dei più antichi e dei più noti d’Italia; si trova a Milano e la sua storia attraversa oltre due secoli, per restituirci intatta la magia di assistere agli spettacoli nella stessa platea dove altre centinaia di spettatori si sono avvicendati in passato.

L’incanto di un luogo così particolare è difficile da rendere, ma esiste un’arte nuova che si è cimentata in questa impresa: la cinematografia. Rai Com, Skira Classica, ARTE France e Camera Lucida Productions, in collaborazione con Teatro alla Scala e Nexo Digital, hanno infatti deciso di dare vita ad un film che ha un unico protagonista: lui, il Teatro. Il lungometraggio si inserisce nel più vasto progetto che ha come intento di portare la Grande Arte al cinema; negli ultimi mesi non è stato infatti infrequente vedere proiettati sul grande schermo concerti, immagini di mostre importanti, balletti. Infine, ecco arrivare la storia del Teatro alla Scala. Il film che lo vede protagonista, e che si intitola “Il Tempio delle Meraviglie”, infatti, non è un mero documentario che raccoglie immagini e testimonianze d’epoca, ma un vero e proprio film con tanto di attori famosi che interpretano i personaggi che, a vario titolo, sono entrati a far parte della storia di questo luogo. La pellicola è stata pensata e diretta da Luca Lucini e Silvia Corbetta, che hanno spiegato il perchè di questa scelta stilistica. Il loro desiderio era raccontare il Teatro alla Scala non con un mero percorso cronologico, enumerando le vicende che lo hanno portato dalla fondazione, avvenuta nel 1778, fino ai giorni nostri. Loro volevano soprattutto trasmettere l’atmosfera che si può percepire entrando al suo interno, il calore avvolgente rimasto nelle tende e nei velluti e che si è depositato negli anni, attraverso i grandi artisti e le indimenticabili opere che hanno popolato il suo palcoscenico. Per questo hanno preferito prediligere un approccio non cronologico, come se allo spettatore venisse proposto un flusso di coscienza in cui le memorie si susseguono spontaneamente, senza soluzione di continuità. Al Teatro alla Scala si sono avvicendati personaggi come Giuseppe Verdi, Maria Callas, Giacomo Puccini; in anni più recenti vi si sono esibiti cantanti quali Placido Domingo, e ballerini come Carla Fracci. Nel film ci sono le loro testimonianze, i loro ricordi, le loro emozioni; oltre a dei brani recitati in cui vengono raccontati gli episodi salienti della lunga vita del Teatro di Milano. Il Teatro, inoltre, non è l’unico edificio protagonista del film: nelle immagini vengono infatti mostrati anche il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia e la centrale elettrica Regina Margherita. Tra gli interpreti ci sono Bebo Storti, Filippo Nigro, Francesca Inaudi; la fotografia è stata curata da Luca Bigazzi. In definitiva, questo film è un omaggio ma anche una grande occasione per tutti gli spettatori che non hanno mai conosciuto i tanti retroscena che ci sono dietro al mondo dello spettacolo teatrale. La possibilità di vedere nelle sale cinematografiche “Teatro alla Scala. Il tempio delle Meraviglie” ci sarà nelle giornate del 24 e del 25 novembre 2015, quando la Nexo Digital proietterà questo lungometraggio, della durata di 90 minuti, in un circuito selezionato di sale in tutta Italia. Un’anteprima del film c’era già stata il 20 settembre 2015, e si era tenuta proprio nel Teatro alla Scala, nella sala Piermarini.